Ecografia e Ecografia Interventistica a Firenze

Prenotazione degli esami ecografici presso l'Istituto Salus Medica

L’ ecografia è una metodica diagnostica non invasiva che, utilizzando ultrasuoni (onde sonore) emessi da particolari sonde, consente di visualizzare organi, ghiandole, casi sanguigni, strutture sottocutanee ed anche strutture muscolari e tendinee in numerose parti del corpo.

A differenza di altre metodiche come TAC e risonanza magnetica, è economica, ha effetti collaterali praticamente nulli ed è ripetibile più volte senza rischi per la salute: per questo è una metodica che viene usata anche per studiare il feto durante la gravidanza anche grazie alle nuove tecnologie 3D e 4D.

Ecografi di ultima generazione e medici professionisti altamente qualificati, assicurano alla clientela un servizio di prima classe con tempi di prenotazione estremamente ridotti e consegna dei referti veloce.

Alcune tipologie di ecografie eseguite:

  • ecografia addome inferiore e superiore
  • ecografia addome completo
  • ecografia tiroidea
  • ecografia muscolo tendinea
  • ecografia cute e sottocute
  • ecografia transvaginale e mammaria
  • ecografia transrettale e testicolare.

Il servizio di ecografia è disponibile a seconda del budget, anche in convenzione con il SSN; se si è in possesso di prescrizione medica, tessera sanitaria ed eventuali esenzioni, è possibile prenotare: 

  • chiamando il CUP  
  • chiamando direttamente l’istituto allo 055 65 40 50165 40 538.

La struttura è organizzata per l’accoglienza di pazienti con ridotte capacità motorie.

Ecografia Interventistica

L’ecografia interventistica è la branca dell’ecografia che, a scopo diagnostico e/o terapeutico,

impiega manovre invasive eseguite con l’ausilio degli ultrasuoni. Viene definita anche “ecografia operativa”. L’introduzione di sofisticate tecniche e metodiche con l’uso di materiali e tecnologie innovativi ha aperto nuovi orizzonti all’ecografia interventistica diagnostica e terapeutica.

Presso lo studio professionale della struttura, i Dottori Fabrizio Giannelli e Gaetano Ricignolo, da anni utilizzano con successo TECNICHE INFILTRATIVE MODERNE, di SECONDO LIVELLO, ecograficamente guidate, che curano rapidamente, in precisione e sicurezza, alcune tra le più frequenti patologie muscolo-scheletriche, articolari, tendinee e le loro fastidiose conseguenze, ad esempio:

  • Dolore alla spalla
  • Dolore al gomito
  • Dolore all’anca
  • Dolore alla caviglia
  • Dolore al piede ecc.

Di seguito il link diretto al sito di Ecointerventistica per maggiori informazioni http://www.ecointerventisticafirenze.org/

Norme di comportamento per la preparazione all’esame ecografico

La preparazione all'esame ecografico comprende una serie di misure dietetico - comportamentali da attuarsi nei giorni e nei momenti antecedenti l'esame, allo scopo di migliorare l'accuratezza diagnostica della procedura. Tali indicazioni variano in relazione alla regione corporea esaminata.

Preparazione all'ecografia addominale superiore
Per questo tipo di ecografia il tratto digerente deve essere quanto più possibile privo di contenuto solido-gassoso. Pertanto, almeno nel giorno prima (meglio due) che precede l'ecografia si consiglia una dieta povera di scorie, quindi composta essenzialmente da carne e pesce (lesso o ai ferri), formaggi stagionati con moderazione e frutta ben sbucciata. Da evitare invece verdure, bevande gassate, alcolici, pane, pasta e altri cereali sia raffinati che integrali

Occorre presentarsi all'esame a digiuno da almeno 8 ore. 

Per ridurre ulteriormente la presenza di gas nel tratto gastroenterico si consiglia l'assunzione di carbone vegetale nei due giorni precedenti l'esame, dopo i pasti principali.

Preparazione all'ecografia addominale inferiore
Oltre alle alle istruzioni per l'ecografia addominale superiore, è indispensabile avere la vescica piena. Pertanto, un'ora prima dell'esame (dopo aver vuotato la vescica) si consiglia di bere gradualmente, a piccoli sorsi, un litro di acqua non gassata, trattenendo l'urina sino al termine dell'indagine ecografica.

Preparazione all'ecografia addominale completa
Come per l'addome superiore ed inferiore

Preparazione all'ecografia dell'apparato urinario
Il giorno dell'esame (dopo aver vuotato la vescica) bere un litro d'acqua naturale un'ora prima dell'ecografia (l'acqua va bevuta lentamente e con gradualità). Trattenere l'urina sino al termine dell'esame.

Preparazione all'ecografia transvaginale
Non è necessaria alcuna preparazione. L'esame si svolge a vescica vuota.

Preparazione all'ecografia transrettale
Oltre alla preparazione vista per l'addome inferiore, da una a tre ore prima dell'esame eseguire un clistere di pulizia dell'ampolla rettale, Occorre presentarsi con vescica piena (possibilmente non urinare per qualche ora, e bere acqua naturale nell'ora precedente l'esame).

Preparazione all'ecografia di tiroide, testicoli ed organi superficiali in genere
Non è necessaria alcuna preparazione.